Presentazione del Libro “Il Duomo di Massafra”

Copertina del Libro "il Duomo di Massafra"
Copertina del Libro “il Duomo di Massafra”

Il portone d’ingresso del Duomo di Massafra, alto otto metri, è tra i più imponenti d’Italia. Maggiore anche del portale di San Pietro in Roma. L’hanno appreso domenica 4 Dicembre 2011 quanti hanno affollato la Chiesa Nuova di San Lorenzo in occasione della presentazione del libro “Il Duomo di Massafra” scritto – su iniziativa dell’Arciprete don Sario Chiarelli – dall’archeologo e storico Roberto Caprara. Il portone, come ha evidenziato l’autore, è una pregevole opera lignea del falegname Vito Tannoia al quale si devono, tra l’altro, anche altre opere importanti come le porte, la loggia, l’altare del sacramento e le grate balaustrati per l’organo dell’edificio sacro che i massafresi chiamano familiarmente la “chiesa nuova” o, in modo improprio, la chiesa di San Lorenzo che, in effetti, è dedicato alla Vergine Immacolata anche se è sede della parrocchia di San Lorenzo Martire e ospitava fino agli anni Cinquanta del secolo scorso l’Insigne Capitolo Collegiale di Massafra.

Leggi di piùPresentazione del Libro “Il Duomo di Massafra”

La storia del “Cuonzo”

Tra le iniziative organizzate in occasione della festa patronale, da alcuni anni figura la distribuzione del “cuonzo”. Di cosa si tratta? Il “Cuonzo” è una miscela di grano, ceci e semi di finocchio lessi che viene distribuita ai fedeli durante la Novena di maggio alla Madonna della Scala in preparazione della festa patronale. A quando rimonta questa pia tradizione? L’avv. Vincenzo Gallo, in La Municipalità di un Rito, scrive che la prima domenica di settembre 1776 (essendo stata la nostra Madonna proclamata Patrona principale di Massafra) si svolse la prima festa patronale col rito della consegna delle Chiavi. Quando la … Leggi di più